5 per mille

Con la dichiarazione dei redditi è possibile destinare il proprio cinque per mille dell’IRPEF all’AMEI – Associazione Malattie Epatiche Infantili.

Un gesto che non costa nulla e vale moltissimo, infatti grazie al 5 per mille è possibile dare un contributo che, per i donatori non ha nessun costo aggiuntivo sulle tasse, ma è un aiuto per i bambini con gravi problemi epatici.

 

Grazie al tuo 5 per mille quest’anno abbiamo:

  • seguito e sostenuto 16 famiglie durante il ricovero del loro bimbo per l’intervento chirurgico di Kasai;
  • donato gli arredi per la saletta dei colloqui con i genitori, attigua alla sala operatoria  della Clinica di Chirurgia Pediatrica dell’Ospedale dei Bambini di Brescia;
  • organizzato per i genitori la giornata dedicata a “Crescere un figlio con AVB”;
  • consegnato ai nuovi iscritti la EMI (Emergency Medical Information) un archivio sanitario portatile con 16 GB di memoria e il suo manuale d’utilizzo;
  • realizzato, in collaborazione con il Professor Alberti e la sua equipe, la nuova guida per le famiglie sull’Atresia delle vie Biliari, che distribuiamo a tutti i neo genitori di bimbi sottoposti a intervento di Kasai.

 


 

Come destinare il 5 per mille

Destinare il 5 per mille è semplice: basta mettere una firma e il codice fiscale dell’associazione AMEI nello spazio riservato al sostegno delle Onlus, che si trova nei modelli per la dichiarazione dei redditi (modello 730, UNICO e CUD).

Il codice fiscale dell’AMEI è: 98015680170

riquadro 5x1000LA TUA FIRMA E IL CODICE FISCALE AMEI

 


FAQ – Alcune risposte alle domande più frequenti sul 5 per mille

  1. La firma del 5 per mille rappresenta un costo aggiuntivo per il cittadino?

    No, con lo strumento del 5×1000 è data la possibilità al cittadino di moltiplicare il suo sostegno al mondo del sociale. Se si decide di non firmare la stessa quota del 5 per mille della propria IRPEF resterà allo Stato.

  1. Il 5 per mille è alternativo all’8 per mille?

    Il 5 per mille non sostituisce, ma si aggiunge al meccanismo dell’8 per mille, che rimane in vigore. A differenza del meccanismo dell’8 per mille, in cui la partecipazione o l’indifferenza dei cittadini incide esclusivamente sulla destinazione dei fondi e non sull’ammontare degli stessi che è di natura predefinita, il meccanismo del 5 per mille conta sulla partecipazione di tutti: tanto più numerose saranno le firme tanto più ingenti saranno i fondi stanziati per il modo del sociale

  1. Se si è tenuti a compilare solo il modello CUD come è possibile destinare il 5 per mille?

    Anche i cittadini che devono compilare solo il modello CUD possono destinare il loro 5 per mille all’ AMEI compilare la parte recante l’indicazione “scelta per la destinazione del 5 per mille dell’IRPEF”, con il codice fiscale della nostra associazione e firmando il relativo riquadro e consegnarla in busta chiusa gratuitamente presso uffici postali o sportelli o bancari,uffici convenzionati.

  1. Che succede se si firma senza indicare il codice fiscale?

    Se non viene indicato il codice fiscale le somme saranno ripartite in modo proporzionale in base al numero di preferenze ricevute dalle associazioni appartenenti alla stessa categoria.

I commenti sono chiusi